31 luglio

"Dio ha messo dei talenti nelle vostre mani.
Alcuni di voi hanno sentito o sentiranno il richiamo ad essere sacerdoti,
religiosi o religiose, o ancora laici impegnati nel mondo.
Lasciatevi condurre da Cristo e non abbiate mai paura
di rispondere come il giovane Samuele, per servire nella Chiesa!
"

Il Primo Scout

Oggi incontriamo tre scout che partecipano all’Euromoot 2019 dalla Turchia! Serkan, Antuan e Bariş vengono da una realtà scout molto giovane. In Turchia ci sono in tutto 12 Scout d’Europa, il che significa che mandando una delegazione di tre ragazzi, la Turchia offre una forte testimonianza da cui sicuramente potremo imparare tanto!

 

Come è iniziata la vostra avventura nello scoutismo?

 

Sercan – In qualche modo ho sempre fatto scoutismo per conto mio. Camminavo da solo per le montagne, facendo lunghe route. Da quando ero bambino, ho sempre amato la natura. I nostri antenati vengono dalla natura, ma oggi le persone non sono in grado di passare nemmeno un giorno in mezzo alla natura e per me questo è un vero scandalo. Abbiamo paura degli insetti, abbiamo paura della pioggia, abbiamo paura della natura, ma proveniamo da essa. Io penso che dobbiamo tornare alla natura.

 

Come hai incontrato il movimento della FSE?

 

 Sercan – Due Scout dalla Germania hanno fatto un pellegrinaggio in Turchia, dalla Germania hanno percorso la Via di San Paolo in Turchia, hanno visitato la mia chiesa e mi hanno chiesto se potessero montare la loro tenda. Il nostro sacerdote li ha invitati ad entrare e così ci siamo incontrati. Abbiamo cenato insieme, mi hanno raccontato degli Scout d’Europa e della loro missione. Stavo aspettando un segno del genere e gli ho promesso che un giorno anche io sarei stato scout come loro. Ho ricevuto da loro un regalo. Il loro fazzolettone tedesco, lo porto sempre con me, perché è un momento che ha cambiato la mia vita. Un anno dopo uno scout svizzero è entrato nella nostra parrocchia e ha parlato al nostro parroco dicendo: “Ho un progetto per un ragazzo turco, aprire un gruppo scout a Smirne” così il parroco mi ha chiamato e mi ha detto: 

“il tuo sogno si è avverato!”. Tre anni fa ho fatto il mio primo campo mobile a Vézelay, è stato duro e meraviglioso allo stesso tempo. Non ho mai fatto un’esperienza simile nella mia vita. In Turchia ci sono degli altri movimenti scout, ma non sono diversi dal resto della società, noi invece siamo Cristiani, non siamo di questo mondo, veniamo dal paradiso e negli Scout d’Europa lo ritrovo – molta preghiera e vera fraternità. 

 

Quindi sei il primo scout di Smirne, hai cercato altri ragazzi che si unissero alla tua missione? Come mai il primo gruppo è nato proprio nella tua parrocchia?

 

Antuan – Non ricordo che giorno fosse quando è arrivato nella nostra parrocchia. Stavamo nella città di Ismir ed è venuto nella mia chiesa. Ero uno scout in un progetto turco e Serkan mi ha chiesto se volessi unirmi a lui. Non ho esitato un secondo.

 

E Bariş?

 

Sercan – È un mio compagno di scuola. È anche un pianista, come me. Suona molto bene, è un uomo gentile e perfetto per essere scout.

 

Come mai avete deciso di venire a questo Euromoot?

Antuan – La prima volta ci è stato proposto quando che stavamo in Lituania -l’anno scorso abbiamo partecipato ad un campo scuola internazionale in Lituania. Abbiamo incontrato Renaut, dal Belgio, e ci ha chiesto se avessimo voluto venire a Roma. “Certo!”, abbiamo risposto, “ci farebbe davvero piacere”. Ed è meraviglioso.

 

Cosa significa “Europa” per voi?

 

Sercan – Amo l’Europa, perché non avete perso il senso di fraternità, vi amate l’uno e l’altro. Carl Gustav Jung una volta ha detto che quando gli animali si riuniscono in gruppi, diventano più furbi, ma quando gli uomini si riuniscono in gruppi, diventano più stupidi. Negli Scout d’Europa, invece, è l’opposto, le persone si riuniscono e diventano più forti. Nei gruppi numerosi c’è spesso il rischio che l’individualità e la personalità vengano soppresse o ignorate, negli Scout d’Europa è l’opposto. Siamo tutti pezzi di puzzle, ognuno importante per formare l’unica immagine più grande.

 

Fino a qua, come è stata la vostra strada?

 

Antuan – In realtà non conosciamo il nostro percorso. Siamo gemellati con un clan di Venezia e sanno tutto loro. Ci stanno guidando. Per me è un po’ difficile, delle volte ci sono un po’ di problemi di comunicazione, perché non parliamo italiano, ma sono molto gentili e ci stanno aiutando davvero molto. Per ora siamo solo al primo giorno di cammino, quindi non abbiamo ancora vissuto molto, penso che dovremo aspettare l’ultimo giorno per sapere come è stata la nostra strada.

Serkan – Nelle Letture di ieri c’era scritto che se lasci la tua famiglia e i tuoi amici per Gesù, ritrovi il doppio di tutto quello che hai lasciato, è esattamente quello che sta accadendo a noi. Nei rover italiani abbiamo trovato dei fratelli, abbiamo trovato una grande famiglia negli Scout d’Europa.

Justyna Schönthaler

Camminare insieme verso la santità!

31 luglio "Dio ha messo dei talenti nelle vostre mani. Alcuni di voi hanno sentito o sentiranno il richiamo ad essere sacerdoti,religiosi o religiose, o ancora laici impegnati nel mondo. Lasciatevi condurre da Cristo e non abbiate mai pauradi rispondere come il...

leggi tutto

Perchè servire?

31 luglio "Dio ha messo dei talenti nelle vostre mani. Alcuni di voi hanno sentito o sentiranno il richiamo ad essere sacerdoti,religiosi o religiose, o ancora laici impegnati nel mondo. Lasciatevi condurre da Cristo e non abbiate mai pauradi rispondere come il...

leggi tutto

La preghiera scout e Sant’Ignazio di Loyola

31 luglio "Dio ha messo dei talenti nelle vostre mani. Alcuni di voi hanno sentito o sentiranno il richiamo ad essere sacerdoti,religiosi o religiose, o ancora laici impegnati nel mondo. Lasciatevi condurre da Cristo e non abbiate mai pauradi rispondere come il...

leggi tutto

Don Bosco Village, una casa per tutti

31 luglio "Dio ha messo dei talenti nelle vostre mani. Alcuni di voi hanno sentito o sentiranno il richiamo ad essere sacerdoti,religiosi o religiose, o ancora laici impegnati nel mondo. Lasciatevi condurre da Cristo e non abbiate mai pauradi rispondere come il...

leggi tutto