27 LUGLIO

"Auguro di cuore che il movimento educativo dello scautismo,
scaturito dalla profonda intuizione di Lord Robert Baden Powell,
continui a produrre fecondi frutti di
formazione umana, spirituale e civile
in tutti i Paesi del mondo!"

Prime impressioni di Siena

Aleksandra Marchewicz

Siena. Se fossi in grado di racchiudere la mia visita in una sola parola (cosa che, credetemi, è quasi impossibile) sarebbe: multidimensionale.
Durante la nostra breve permanenza, di Siena, ci ha particolarmente colpito il fatto che è praticamente impossibile definire quale edificio sia stato costruito in quale epoca storica e ciò nonostante nessuno può negare che l’architettura convive in maniera armoniosa. In qualche modo tutto combacia – il Neoclassico, il Barocco e il Rinascimento danno vita all’insieme.
Sacro e profano si intrecciano nell’architettura e nell’atmosfera della città. Esattamente come
nella vita.
Ecco cosa proverai visitando Siena: immagina di camminare in un labirinto indimenticabile composto da strade incantevoli e che ad ogni nuova svolta rivela meraviglie a chiunque abbia il coraggio di addentrarcisi. Mi auguro davvero che chiunque ne abbia la possibilità, trovi quel coraggio.

Siena è anche la città che ha donato all’Europa uno dei suoi più grandi santi e patroni, particolarmente caro agli Scout d’Europa. Un simbolo di Europa unita che cammina in una direzione, proprio come stiamo facendo noi ora in questo Euromoot.
La nostra strada è un luogo d’incontro e di condivisione di esperienze fra rover e scolte.
A volte è necessario fermarsi lungo la strada, per ricaricare le proprie “batterie interiori” così da riuscire a proseguire.

A questo fine nessuna città è migliore di Siena. Non è solo un luogo meraviglioso dove ammirare l’architettura e farsi tentare dal gelato (senza esagerare, ma fatelo!)… Siena è soprattutto un luogo che che aiuta a riflettere sull’unità dell’Europa cristiana grazie alla figura di S. Caterina da Siena. Se hai la possibilità di visitare questa città magica, non pensarci due volte e vai alla Basilica di
S. Domenico dove è possibile ammirare uno dei ritratti più antichi della santa… perché non cogliere l’occasione di passare a dirle “ciao”? 🙂

Ah infine, cari viaggiatori, chiaramente non potete lasciare Siena senza aver assaggiato del buon gelato artigianale. È un must, davvero! 🙂 non c’è niente di meglio e di più divertente che gustare qualcosa di delizioso mentre si vive qualcosa di unico e meraviglioso.

Arrivo all’Euromoot

Abbiamo incontrato un piccolo gruppo dalla Slovacchia alla loro prima tappa ad Acquapendente. Abbiamo parlato con Rebeka, Noémi, Eva, Katarína, Helena, Emae Tereza che sono venute con altri tre gruppi dalla Slovacchia per partecipare all’Euromoot. Il viaggio in pullman è stato lungo, ma bello….

leggi tutto

Benvenuti Scout d’Europa !

Benvenuti, e forse la parola piu bella da poter dire a oltre 4500 ragazze e ragazzi che provengono da tutta Europa, ed anche oltre. Benvenuti prima e GRAZIE subito dopo. Grazie per aver creduto in questa idea ed aver voluto vivere insieme questa esperienza.

leggi tutto

INCONTRIAMO BEATRICE FAZI

Beatrice Fazi, definisce se stessa in poche semplici e fondamentali parole, lei è: Mamma, moglie, attrice, in cerca di un cuore nuovo.
A 5 anni ha capito che voleva fare l’attrice e non ha ancora cambiato idea.
Nata a Salerno, vive a Roma da anni. Famosa per un suo ruolo fisso in una nota serie televisiva (Un medico in famiglia) ha poi partecipato a molte altre produzioni.

leggi tutto